Certificazioni
Contattaci
Tel: + 86-755-23091101 e + 86-755-23091100  
Fax: + 86-755-23091102   
Informazioni: info@wipanda.com
indirizzo: Block H, Juyin Technology Industrial Park, NO.1 Ganli Rd, Buji Str., distretto di Longgang, Shenzhen, Guangdong,
Codice postale Cina: 518000
Contattare la società
Casa > Notizie > Industry News > Politica del mercato fotovolta.....

Notizie

Politica del mercato fotovoltaico d'oltremare

  • Fonte:Internet
  • Rilasciare il:2019-03-06
Alla fine del 2018, la Commissione europea ha formulato la "Visione strategica a lungo termine dell'UE 2050". Sulla base del piano di produzione di energia rinnovabile del 20% nel 2020, esso mira a raggiungere emissioni nette di carbonio nette e metà del consumo di energia nel 2005. La quota di energia elettrica nella domanda di energia del terminale è raddoppiata. Tra questi, l'UE ha fissato un obiettivo del 32% per le energie rinnovabili nel 2030 e del 100% per le energie rinnovabili nel 2050. Successivamente, gli Stati membri dell'UE hanno emesso nuove risposte alla risposta della politica in materia di energia rinnovabile.


Inventario target a lungo termine dell'industria fotovoltaica nei paesi d'oltremare

Italia

All'inizio di gennaio, il Ministero dello Sviluppo Economico italiano (MISE) ha rilasciato un nuovo piano nazionale 2030 per il clima e l'energia con l'obiettivo del 30% del consumo totale di energia entro il 2030. L'obiettivo della generazione di energia fotovoltaica 2030 è stato portato da 72 TWh a 74 TWh e un obiettivo di capacità installata di 50 GW PV è stato dato.

Germania

Al World Economic Forum di Davos del 2019, il cancelliere tedesco Angela Merkel ha promesso che la Germania smetterà gradualmente di utilizzare il carbone come fonte di energia elettrica e di aumentare la quota di produzione di energia rinnovabile dall'attuale 38% al 65% nel 2030.

Francia

Il 25 gennaio, il Ministero francese per la trasformazione dell'ecologia ha annunciato un progetto di piano di sviluppo energetico per i prossimi 10 anni. Entro la fine del 2028, la capacità installata di produzione di energia da fonti rinnovabili in Francia quadruplicherà rispetto al livello attuale. La nuova capacità installata è principalmente generata da energia eolica e produzione di energia fotovoltaica. Tra questi, la capacità installata del fotovoltaico dovrebbe raggiungere 35,6-44,5 GW, e la capacità installata di energia eolica onshore dovrebbe raggiungere 34,1-35,6 GW.

Spagna

Il 22 febbraio, la Spagna ha approvato il Programma nazionale integrato per l'energia e il clima dal 202 al 1203. Prevede di aumentare la capacità installata di energia rinnovabile in Spagna a 120 GW entro il 2030, principalmente da energia eolica e fotovoltaico.

Secondo il piano, è previsto che la capacità installata del fotovoltaico raggiungerà 8.409 GW entro il 2020. Nel 2030, il 74% dell'elettricità della Spagna proviene da fonti rinnovabili, pari al 41% della domanda totale di energia. Entro il 2050, la capacità installata del fotovoltaico raggiungerà i 50-60 GW. Inoltre, la Spagna prevede di aumentare il progetto di stoccaggio dell'energia a 6GW.

Arabia Saudita

Secondo la Saudi Renewable Energy Strategy (REPDO), l'obiettivo di sviluppo del fotovoltaico per il 2023 è passato da 5,9 GW a 20 GW e l'obiettivo delle energie rinnovabili è stato portato da 9,5 GW a 27,3 GW. Entro il 2030, l'Arabia Saudita prevede di generare 60 GW di energia rinnovabile, compresi 40 GW di capacità installata fotovoltaica.



Controller solare MPPT serie EXPLORER - Produttore di controller solare


Nuovi cambiamenti nei mercati fotovoltaici in vari paesi nel 2019

Germania: i sussidi fotovoltaici si riducono

Nel 2018, la Germania è diventata il più grande mercato fotovoltaico in Europa, aggiungendo 2,96 GW di capacità installata FV collegata alla rete, il livello più alto in cinque anni.

Poiché l'obiettivo di pianificazione per i progetti fotovoltaici sovvenzionati dalla Germania nel 2013 era di 52 GW, il governo ha fissato un obiettivo di 2,5 GW per la capacità installata annua del fotovoltaico. Quando la capacità fotovoltaica installata annua raggiunge 1,9 GW, verrà lanciato un nuovo round di riduzione dei sussidi.

È stato riferito che la Casa tedesca ha approvato un pacchetto di nuove bollette energetiche, la nuova legge regola gli impianti fotovoltaici in tre aspetti: nuovi obiettivi di installazione, riduzione dei sussidi e offerta di energia rinnovabile. La riduzione delle sovvenzioni è stata inferiore alle attese e si è ridotta di mese, lasciando un periodo di transizione di un mese.

Inoltre, nel 2019-2021, la Germania prevede di fare offerte per 4 GW di ulteriore capacità installata fotovoltaica, che non sarà inclusa nella capacità installata di 52 GW del sussidio per le polizze.

Regno Unito: le transazioni smart grid-connected aiutano lo sviluppo non sovvenzionato

Poiché la politica di incentivi tariffari e di incentivi tariffari per il Regno Unito si concluderà il 31 marzo 2019, il Regno Unito entrerà ufficialmente nell'era della non sovvenzione.

Recentemente, il Ministero britannico del Commercio, dell'Energia e dell'Industria ha annunciato una nuova politica di "sicurezza connessa alla rete intelligente" per sostituire la politica tariffaria in rete. Il Dipartimento del commercio, dell'energia e della strategia industriale dell'Inghilterra dettaglia il funzionamento effettivo della politica di sicurezza, richiedendo a tutti i principali fornitori di energia di pagare per la produzione di energia collegata alla rete per piccoli impianti fotovoltaici.

La politica di salvaguardia stabilisce che tutti i grandi fornitori di energia (definiti come fornitori di energia con oltre 250.000 clienti) sono tenuti a pagare per la generazione di energia elettrica collegata alla rete per kWh di centrali fotovoltaiche. Il governo del Regno Unito prevede di lasciare il potere di determinazione dei prezzi a questi fornitori. Tuttavia, tutte le tariffe in rete devono essere maggiori di zero. Nel modello di prezzo negativo, il fornitore non addebita ai consumatori il recupero dei costi.

I grandi fornitori saranno costretti a fornire almeno una tariffa feed-in, ma possono determinare la durata del contratto. I piccoli fornitori aderiranno volontariamente al meccanismo, ma si applicheranno ai requisiti operativi coerenti con i grandi fornitori.

Belgio: transazione di vendita a muro + meccanismo di tessere verdi

È stato riferito che il governo regionale delle Fiandre belghe ha approvato una nuova legge sulla legge sull'energia, che consentirà alle compagnie di vendere energia elettrica nella cosiddetta "modalità di linea diretta" dal 2019 in poi.

In base ai nuovi regolamenti, agli acquirenti di energia elettrica in questo modello non verranno addebitati costi di rete. In teoria, gli utenti possono vendere elettricità ai clienti finali che utilizzano il sito, non necessariamente i clienti nella stessa area di produzione di energia.

Per i sistemi fotovoltaici superiori a 10 kW, il programma di supporto della regione delle Fiandre utilizza un "certificato verde negoziabile". Per un sistema di 10-750 kW, il suo valore per kWh è di circa 65-67 euro.

L'obiettivo della regione per il 2030 è di 6,7 GW di capacità fotovoltaica, ma la maggior parte di questi sono sistemi fotovoltaici residenziali fino a 10 kW, il che significa almeno una capacità aggiuntiva di 4,2 GW.

Giappone: sussidi per piccole centrali fotovoltaiche commerciali dopo il 930

Con il passaggio al meccanismo di gara d'appalto, il Giappone espanderà l'ambito dei progetti interessati dal sistema di offerta quest'anno, da 2 MW a 500 kW e oltre. Per il progetto con una capacità di oltre 2 MW, la politica di riduzione FiT (sovvenzione tariffaria in rete) entrerà in vigore nella seconda metà dell'anno. Allo stesso tempo, il Ministero dell'economia, del commercio e dell'industria sta ora proponendo di ridurre l'aliquota fiscale di 10-500 kW di sistemi fotovoltaici commerciali.

È stato riferito che il Ministero dell'Economia, del Commercio e dell'Industria ha proposto di aumentare nuovamente la riduzione del FiT in Giappone, vale a dire che il FiT pagato per i piccoli impianti fotovoltaici commerciali è stato ridotto da 18 yen / kWh ($ 0,165) a 14 yen.

India: supporto per i progetti fotovoltaici sul tetto, tassazione dei materiali fotovoltaici importati

Recentemente, la Commissione per gli affari economici del Gabinetto (CCEA), presieduta dal primo ministro indiano Modi, ha approvato un sostegno finanziario per oltre 460 miliardi di rupie (6,88 miliardi di dollari) entro il 2022 per promuovere l'uso dei prodotti fotovoltaici da parte degli agricoltori e promuovere il fotovoltaico sul tetto del paese. La capacità installata raggiunge i 40GW.

Vale la pena notare che l'Amministrazione generale del commercio dell'India (DGTR) ha emesso un giudizio definitivo sull'indagine del dazio antidumping riguardante i vetri patinati e non rivestiti temperati importati dai paesi del Sudest asiatico. Importerà US $ 115,58 / ton sul vetro fotovoltaico importato in Malesia. Cinque anni di dazi antidumping.

Inoltre, la General Trade Administration of India (DGTR) propone anche di imporre un dazio antidumping di 537-1559 $ / t (MT) USA su film EVA per moduli fotovoltaici importati da Cina, Malesia, Arabia Saudita e Thailandia per un periodo di cinque anni.

Stati Uniti: continua il doppio inverso, le tariffe aggiuntive sono mantenute al 10%

L'8 febbraio, la US International Trade Commission (USITC) ha deciso di continuare a imporre tariffe sui dazi antidumping e compensativi sui prodotti in silicio cristallino e moduli fotovoltaici importati dalla Cina. La Commissione per il Commercio Internazionale degli Stati Uniti pubblicherà il "22 marzo 2019 il rapporto" Cellule fotovoltaiche e moduli fotovoltaici in silicio cristallino ", che conterrà le opinioni del comitato e le informazioni sviluppate durante la revisione.

Nel pomeriggio del 24 febbraio, il settimo round delle consultazioni economiche e commerciali ad alto livello tra Cina e Stati Uniti si è concluso a Washington, la capitale degli Stati Uniti. Il presidente degli Stati Uniti Trump ha detto che le consultazioni hanno fatto progressi sostanziali, e gli Stati Uniti rinvieranno le misure per imporre tariffe sui prodotti cinesi il 1 ° marzo. Se entrambe le parti hanno compiuto ulteriori progressi, intendono tenere un vertice di Xi'er e raggiungere un accordo a Haihu Manor.


Produttore di controller solare professionale


Disclaimer: il contenuto è in parte proveniente da Internet. Per trasmettere più informazioni, ciò non significa accettare le sue opinioni o confermare la sua descrizione. Il contenuto dell'articolo è solo di riferimento. In caso di violazione, si prega di contattare in tempo.